Benvenuti

Salve colleghi del Cassata-Gattapone! Ecco un blog per condividere siti, software e materiali didattici utili al nostro mestiere. Più che un blog vuole essere un contenitore di risorse da cui attingere per trovare spunti interessanti da proporre a lezione, materiali da pubblicare sulla piattaforma e buone pratiche didattiche.


Buona navigazione!!

martedì 21 febbraio 2017

Animagraffs

Immagini a 360° utili per i colleghi di meccanica:

dal funzionamento di un orologio meccanico a quello di un'auto elettrica, dalla struttura dell'airbag di un'automobile a quella di una stazione spaziale o del camion dei vigili del fuoco.......

https://animagraffs.com/

venerdì 3 febbraio 2017

Dal Miur notizie per le scuole colpite dal sisma

Tre notizie importanti per le scuole dei comuni colpiti dal sisma. Innanzitutto l’anno scolastico sarà valido anche con meno di 200 giorni di attività didattiche effettivamente svolte. Lo prevede una norma inserita nel decreto approvato ieri dal Consiglio dei Ministri.

La deroga varrà anche per i giorni di frequenza minima richiesti alle studentesse e agli studenti per poter essere ammessi agli scrutini finali. Inoltre, qualora fosse necessario, la  Ministra dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Valeria Fedeli potrà emanare un’ordinanza per disciplinare, anche in deroga alle vigenti disposizioni normative, l’effettuazione delle rilevazioni Invalsi, degli scrutini e degli esami relativi all’anno scolastico in corso.

Infine, con un’apposita circolare, riapriremo le iscrizioni nei comuni di Abruzzo, Lazio, Umbria e Marche coinvolti dal sisma e in tutte le province dell’Abruzzo colpite dal maltempo. Lo faremo con una finestra dal 13 febbraio al 7 marzo, per venire incontro alle esigenze espresse da Regioni, Enti locali, famiglie, organizzazioni sindacali, personale scolastico, studentesse e studenti. La scuola è un presidio irrinunciabile, lo ha dimostrato ancor di più in questi mesi durissimi. Dobbiamo fare tutto il possibile per supportarla: dalla scuola si riparte per cercare di tornare alla normalità.

Qui il comunicato:
http://hubmiur.pubblica.istruzione.it/web/ministero/cs030217ter

giovedì 24 novembre 2016

Didattica della Storia - Prof. Antonio Brusa

Il 23 e 24 novembre al Cassata - Gattapone si è tenuto il corso di formazione sulla Didattica della Storia tenuto dal prof. Antonio Brusa dell'Università di Bari. 

Il professor Brusa ha introdotto un approccio innovativo e ricco di stimoli per l'insegnamento della disciplina storica;  si tratta di un metodo diverso rispetto all'impostazione della maggior parte dei libri di testo in uso. Questi spesso ci portano a trattare il passato come una serie di eventi che sono a volte scollegati tra loro e dove lo studente perde il senso dei processi generali che operano a livello mondiale. Inoltre, nell'ansia di svolgere tutti gli argomenti del manuale nel corso dei vari anni di scuola, arrivati all'ultimo anno, non riusciamo quasi mai a trattare la storia attuale.

In sostanza, secondo Brusa, i vari periodi della storia possono essere presentati ai ragazzi con delle rappresentazioni semplificate (coremi) dei processi storico-geografici dove vanno focalizzati gli elementi fondamentali che hanno agito nei lunghi periodi, evidenziando la loro evoluzione in termini di continuità/rottura. All'interno di questi quadri vanno poi sistemati gli approfondimenti, cioè i diversi contenuti di studio, pochi e selezionati accuratamente dall'insegnate in base alla loro significatività, sui quali gli studenti potranno sviluppare delle competenze più specifiche attraverso laboratori, ricerche, utilizzo di fonti, metodi innovativi, interpretazioni storiografiche..

Attraverso questi schemi sintetici la scuola riesce a dare un'intelaiatura del passato come conoscenza minima dei processi fondamentali che hanno operato e che, soprattutto, condizionano e spiegano il presente: questo deve essere lo scopo principale della ricostruzione storica. C'è poi l'approfondimento dei temi specifici, diciamo di carattere monografico, all'interno del quadro generale, privilegiando percorsi significativi dal punto di vista storico e anche motivanti per gli studenti, senza bisogno di fare tutti i capitoli del libro, ma con la garanzia di trattare il mondo attuale all'ultimo anno.

Qui sotto il materiale lasciato dal prof. Brusa che potete scaricare.

materiale didattico prof. Brusa  

Vi ricordo inoltre i blog di Storia del prof. Brusa, veramente pieni di materiali utilizzabili in classe.

http://www.novecento.org/ 

http://www.historialudens.it/

sabato 1 ottobre 2016

Google classroom, panoramica

Dato che quest'anno abbiamo deciso di adottare la piattaforma di Google,  vi mando un Link che offre una panoramica generale del funzionamento. A presto faremo un corso in presenza a scuola. Parleremo di questo e altre applicazioni interessanti per la didattica

http://www.tecnologiedidattiche.org/google-classroom-funzioni-generali/

lunedì 26 settembre 2016

Modulo interdisciplinare per competenze



Ecco il modello in word per la costruzione del modulo interdisciplinare per competenze.


https://drive.google.com/open?id=0B3yHBLO7JfigRnppU0pjM0oxaU0

Ricordo ai colleghi che le ore usate per la programmazione di questo modulo sono certificabili come ore di auto-formazione.

Abbiamo creato anche una classe virtuale per confrontarci sui moduli e sul modo di procedere in:

Basta entrare come studenti, inserire il codice 6X1Y-Z822 e poi registrarsi.


giovedì 1 settembre 2016

martedì 30 agosto 2016

Thinglink

E’ un servizio grauito online che permette d’inserire dei tag (commenti, testi, immagini, video, link....) interattivi in qualsiasi immagine.
Per poter utilizzare il programma è necessario registrarsi, oppure entrare con l’account di google, facebook o di twitter.
Una volta registrati al sito www.thinglink.com, si può “creare” una immagine interattiva in pochi passi cliccando sul tasto in alto a destra “Create”.

Chiaramente può essere usato per ogni disciplina (illustrare il meccanismo di un organo o di un motore, descrivere una cartina, parlare di un personaggio, spiegare una formula....) per creare lezioni che si sviluppano su un'immagine (o più), basta fornire il link agli studenti.

E' anche possibile creare una classe virtuale lasciando ai nostri studenti un'immagine che poi loro dovranno "taggare" sulla base di una ricerca o magari un lavoro fatto in classe....

Le immagini possono essere prese dal web oppure dal nostro pc.

Nel sito vi sono vari esempi da visionare e anche riutilizzare.
Ecco un tutorial in italiano:
https://www.youtube.com/watch?time_continue=1&v=2vpb633r_-k

Qui vi propongo questi esempi sul Rinascimento fatti dai ragazzi della classe terza SIA.

https://www.thinglink.com/channel/654781895489355776 (pittura)

https://www.thinglink.com/channel/641760422449381378 (scultura)

lunedì 29 agosto 2016

TecnologieDidattiche.org

Vi giro il nuovo progetto di Giorgio Ligato
Il blog TecnologieDidattiche.org si è evoluto fino a trasformarsi in un portale dedicato ad attività di "microlearning per insegnanti", costituite dagli innumerevoli contributi video che quotidianamente vengono pubblicati su YouTube e costituiscono un'incredibile opportunità di aggiornamento e formazione.
Un'opportunità gratuitaimmediata e accessibile da qualsiasi luogo e in qualsiasi momento.
TecnologieDidattiche.org è ora un progetto web più strutturato e collaborativo che consentirà di archiviare e condividere con chiunque le migliori risorse video che riguardano proprio la tecnologia al servizio della didattica (metodologie, nuovi strumenti web, video tutorial e corsi completi, webinar ed hangout, ...).
I video saranno organizzati in diverse categorie per consentirti di recuperare più velocemente quelli di tuo interesse.
I video catalogati sono presenti su YouTube e saranno sia in lingua italiana che in lingua inglese.

Problemi di lingua?

Sarà adottata una convenzione secondo cui il titolo di ogni video in lingua straniera sarà adattato in italiano e riporterà in coda da 0 a 3 asterischi, in base al livello di difficoltà di comprensione delle informazioni presentate.
Per semplicità, ecco un legenda:
• nessun asteriscovideo in lingua italiana o in inglese ma sottotitolato in italiano
• * : il video è comprensibile anche per chi non ha conoscenza della lingua inglese (video tutorial che consente di seguire e comprendere i vari passaggi)
• * * : il video richiede una conoscenza di base della lingua inglese 
• * * * : il video richiede una buona conoscenza della lingua inglese 


Questione di Interessi.

I video saranno suddivisi in tre macro categorie, a loro volta organizzate in sottocategorie. Eccole:
• Strumenti (che comprende video su Google Apps, Applicazioni Web come Kahoot! o Coggle, LMS come Edmodo o Google Classroom, ...)

• Metodo (che contiene video utili a comprendere le caratteristiche fondamentali delle più innovative learning strategies)

• Ispirazione (che contiene video utili per flipped lessons o come innesco di discussioni in classe, o ancora a ispirare un cambiamento)

sabato 11 giugno 2016

Coding in your classroom

I MOOC (Massive Online Open Courses) sono forse una delle cose più interessanti nel campo della didattica. Il corso che incollo qui, e che ho solo rapidamente visionato, pare avere alcuni punti di interesse:
1) Sviluppa il pensiero computazionale attraverso il coding
2) E' rivolto a tutti (docenti, alunni, altri)
3) Non necessita di particolari competenze informatiche per essere frequentato
4) Prevede attività da svolgere in classe anche senza l'uso del PC
5) Rilascia certificazione riconosciuta da alcuni atenei come credito formativo
6) E' organizzato da tal Alessandro Bogliolo, ingegnere elettronico esperto di informatica e con un importante curriculum
7) Alessandro Bogliolo lavora presso l'Università di Urbino (è vicino, potremmo chiamarlo)
8) Non bastasse, il corso è gratuito.

Se qualcuno vuole dargli un'occhiata più da vicino, questo il link:
https://platform.europeanmoocs.eu/course_coding_in_your_classroom_now

domenica 5 giugno 2016

Aurasma: l'incontro tra reale e virtuale.

Aurasma è un software che consente di realizzare esperienze di "realtà aumentata" da intendersi come "...l'arricchimento della percezione sensoriale umana mediante informazioni, in genere manipolate e convogliate elettronicamente, che non sarebbero percepibili con i cinque sensi" (fonte:Wikipedia).

Aurasma, alle cui spalle troviamo il colosso informatico Hp, è stato sviluppato per sistemi IOS Apple o Android. Esso converte il nostro smartphone o tablet in uno strumento per la realizzazione di ambienti in realtà virtuale, consentendo di animare oggetti statici o integrare lo spazio reale con oggetti virtuali. La realtà ripresa tramite la fotocamera del dispositivo viene "aumentata" con oggetti virtuali che si soprappongono e arricchiscono le informazioni sul piano virtuale. Così sullo scenario ripreso dal mondo che ci circonda compaiono oggetti virtuali animati o gli oggetti ripresi si animano essi stessi. La tecnologia sfrutta il riconoscimento ottico degli oggetti e può avere una ricaduta molto interessante sulla didattica in generale e su quella della chimica in particolare.
A dimostrazione di questo, vi suggerisco di vedere il video che segue e con l'occasione indico il link per ottenere l'applicazione per coloro che volessero provare:



 

sabato 4 giugno 2016

VideoAnt e blog di Gianfranco Marini


Giro due indicazioni utili arrivatemi tramite mail dal D.S. Nadery:

indico link di uno dei migliori blog di tecnologie al servizio della didattica, quello di Gianfranco Marini. 

Qui troverete le spiegazioni inerenti VideoAnt, programma free per aggiungere note e commenti ai video che si vogliono utilizzare nella didattica (anche flipped, quindi). E nel blog stesso trovate i link per tutti i video tutorial di Marini su tecnologia e didattica.

VideoAnt è quasi esageratamente semplice, ma proprio per questo ne è possibile un utilizzo diffuso tra i docenti.
Qui, per esempio, i commenti inseriti su un video degli Afterhours,

Il tutto fatto in 40 secondi.


Ma per l'approccio flipped, poter fornire agli alunni video presi dalla rete (youtube, vimeo etc) o nostri file, ai quali aggiungere schemi, commenti, parole chiave, riflessioni o approfondimenti, direi che è particolarmente utile, tanto più se la procedura è assolutamente semplice. I video commentati possono poi essere condivisi in varie modalità (si accede a VideoAnt tramite account Google, Facebook o altro).

mercoledì 25 maggio 2016

Corso sulla Valutazione - Cristiano Corsini Università di Catania

Cari colleghi, pubblico la presentazione illustrata dal professor Corsini oggi nell'Aula Magna del Cassata sulla valutazione delle competenze. Dentro ci sono anche vari esempi di rubriche di valutazione e di prestazione.

Corso sulla valutazione 25 maggio 2016 - Cassata-Gattapone

mercoledì 18 maggio 2016

Socrative

un altro strumento per test on line in tempo reale.
Questo sistema (a differenza di Kahoot) non prevede un tempo per rispondere alle singole domande. L'insegnante durante lo svolgimento del test può vedere chi ha risposto cosa e quale è il suo punteggio.
Anche in questo sistema l'insegnante deve essere registrato mentre gli studenti si collegan con https://b.socrative.com e usano soltanto un codice per identificare la stanza virtuale in cui avviene il test.
Al termine delle attività i dati possono essere esportati anche in formato excell.